Ralf Witthaus // Rasenmäherzeichnungen

Infos zu Projekten, Ausstellungen und zur Bundesrasenschau und Internationalen Rasenschau

Ralf Witthaus // Rasenmäherzeichnungen header image 2

Green City Milano 2017

23. September 2017 von Ralf Witthaus · Allgemein

the italian version you can find below

Einladung

Präsentation einer Rasenmäherzeichnung im Parco Segantini Sonntag 24.Sept. 17:30 und 18 Uhr im Rahmen der Green City Milano 2017

Fast alle Städte liegen an größeren Flüssen, denn Menschen siedeln dort, wo Wasser ist. Wasser bedeutete immer gleich mehrere wichtige Ressourcen und Möglichkeiten für Ansiedlungen, insbesondere: Trinkwasser, Bewässerung, Fische, Transportwege, Abwasser. Mailand ist eine der ganz wenigen Großstädte die hingegen keinen natürlichen größeren Fluss hat. Doch die Menschen haben hier jahrhundertelang immer eine sehr ausgeklügelte Wasserwirtschaft betrieben. Das Kanalsystem von Mailand geht unter anderem zurück auf Leonardo da Vinci, der damit den Transport von Baumaterial in großen Mengen in die Innenstadt von Mailand ermöglichte. Vor Generationen hat man die Kanäle unter die Erde gelegt, über ihnen sind Strassen gebaut worden – und nach langen Planungen fängt man nun an die Kanäle wieder im Stadtraum zu öffnen. Heute sind die Kanäle viel sauberer und sie führen zu einem viel besseren Stadtklima. Rund um die neuen Wasserwege steigt sichtbar die Lebensqualität. Die Mailänder entdecken das Wasser in der Stadt neu.

Dies ist der Ausgangspunkt für das neue Kunstprojekt, dass die Kuratorin Chiara Donisi von OverLAPS und Ralf Witthaus in Mailand realisieren möchten. Die Idee an dem Chiara Donisi und Ralf Witthaus zur Zeit arbeiten, ist die Zeichnung eines Flusses durch das Stadtgrün von Mailand  die 2018 oder 2019 Realität werden kann. Um diese Vision erlebbar zu machen und die Konzeption mit Interessierten zu diskutieren und weiterzuentwickeln, wird im Rahmen der Green City Milano 2017 am Sonntag den 24sten September im Parco Segantini eine Rasenmäherzeichnung entstehen.

Invito

Disegnare col tosaerba

Domenica 24 settembre 2017 ore 17.30 e 18.00

Presentazione al Parco Segantini – via Segantini, Milano.

Green City Milano 2017

Quasi tutte le grandi città si sono sviluppate vicino ad un fiume, perché l’acqua riveste un ruolo primario nella vita delle persone e offre grandi risorse e possibilità agli insediamenti che attraversa.  Milano è una delle rare eccezioni a questa regola, infatti non ha nel suo centro storico un fiume principale. Ma i milanesi hanno da sempre praticato una gestione sofisticata della risorsa idrica. Il sistema dei canali – iniziato nel 1179 con la costruzione di quello che oggi chiamiamo Naviglio Grande – si è sviluppato sempre più nei secoli grazie alla partecipazione di tutti i milanesi, si pensi nel Quattrocento all’intervento di Leonardo da Vinci che ha apportato numerosi miglioramenti e delle modifiche al sistema delle conche.

Questo enorme patrimonio culturale e materiale venne gradualmente abbandonato durante l’Ottocento e definitivamente chiuso nella prima metà del novecento. I canali sono stati quasi completamente cancellati dalla città di Milano e solo ora si ricomincia a pensare di aprirli nuovamente. I canali porterebbero una maggior qualità urbana, in termini di vivibilità e microclima, aumentando le possibilità di loisir per residenti e turisti. I milanesi riscoprirebbero il piacere di avere una via d’acqua in città.

 

Questo è il punto di partenza per il nuovo progetto d’arte che la curatrice Chiara Donisi, dell’associazione culturale OverLAPS, e l’artista Ralf Witthaus vogliono realizzare a Milano. L’esperienza fatta realizzando nell’estate 2017 il progetto “Il tesoro smarrito”, che ha permesso a centinaia di persone di riscoprire il paesaggio dell’Alto Lario e la sua antica storia, è stata la premessa. Il desiderio ora è di trovare un’immagine, un disegno, una storia, che permettano di riconnettere il paesaggio urbano della città di Milano alle sue antiche vie d’acqua.

Ralf Witthaus disegna con il tosaerba sul verde: insieme ad una squadra di volontari vengono creati disegni che modificano il luogo per un breve periodo – fino a quando l’erba non cresce di nuovo. I disegni temporanei sono a volte piccoli camei – a volte molto più estesi. Ad esempio, a Colonia, l’artista ha realizzato un disegno di sette chilometri intorno al centro della città. Witthaus e il suo team lavorano in abiti neri perché non solo il disegno, ma anche l’intero processo di creazione fa parte della sua arte. I disegni possono essere percorsi e il paesaggio di Ralf Witthaus diventa un’esperienza artistica.

L’idea in cui lavorano Chiara Donisi e Ralf Witthaus al momento è il disegno di un fiume attraverso il verde urbano di Milano. Per rendere questa visione tangibile e per discutere e sviluppare ulteriormente la concezione con le parti interessate, realizzeranno un disegno col tosaerba al Parco Segantini che verrà inaugurato domenica 24 settembre alle 17.30 e alle 18.00. Sarà un dialogo a tre voci tra Gioia Gibelli, architetto paesaggista, Ralf Witthaus e Chiara Donisi.

Il progetto è finanziato da STIHL.

Foto: Ralf Witthaus al Parco Segantini di Milano, (C) Harald Neumann, 2017

© 2010 Ralf Witthaus — Ralf Witthaus // Rasenmäherzeichnungen — Startseite